Lettori fissi

domenica 1 luglio 2012

A CHE GIOCO GIOCHIAMO ?

Domenica.

Una domenica strana, di quelle dove non si ha voglia di fare niente; mi sono messa sul terrazzo ho chiuso gli occhi E ho iniziato ad ascoltare:
gli uccellini che cinguettano, il vento che muove le foglie e poi trasportate dal vento delle risate.
Risate di bambini che giocano spensierati e così mi sono ritornate in mente tante immagini di quando ero più piccola e giocavo anche io in cortile con gli amici.

E' così che mi sono venuti in mente tutti i giochi che facevamo in cortile:
- bandiera
- uno due tre stella
- strega comanda colore
- rialzo
- regina reginella
- mondo
chissà quanti di questi oggi non si giocano più ...

C'è stato il periodo del gioco ad "elastico", passavamo intere giornate a giocarci. Lo conoscete?
Due giocatori tengono l'elastico teso tra le loro gambe divaricate mentre il terzo esegue una serie prestabilita di saltelli in sucessione. La stessa sequenza deve essere ripetuta in sucessione ad altezze diverse:
- caviglie
- ginocchio
- anche
- ascelle
- collo
Sì sì proprio COLLO ... praticamente eravamo degli esperti in salto in alto da fermi.
Pena? passare il turno e ricominciare da capo (ovviamente).

Crescendo ci siamo inventati dei giochi tutti nostri quello che mi ricordo ancora oggi è "pallavolo alla cieca" così lo chiamavamo.
Praticamente facevamo due squadre e giocavamo a pallavolo da un cortile all'altro e la rete era il muro di cemento che divideva i due cortili; in questo modo una squadra non vedeva cosa faceva l'altra e l'arrivo della palla era sempre inaspettato.

Ah, bei tempi i tempi dei giochi.

Scusate per il lungo post e a tutte quelle che hanno resistito fino adesso chiedo: qual'è il gioco della vostra infanzi che ricordate ancora come il più bello?


P.S.
Tra poche ore l'Italia del calcio giocherà la finale del campionato europeo.
Speriamo che sia una bella partita ma sopratutto che sia "giocata" con lo spirito giusto.
FORZA AZZURRI!

11 commenti:

  1. Bei ricordi,anch'io giocavo a quei giochi, giocavo nei campielli di Venezia,noi saltavamo molto anche con la corda e tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita è vero la corda me la ero proprio dimenticata!

      Elimina
  2. Oh sì l'elastco..... Ci giocavo anch'io! Mi piaceva nascondino e giocavo a calcio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, mi sono dimenticata anche nascondino!!!!

      Elimina
  3. Nascondino, mosca cieca, la corda, l' elastico e le bambole, ah che bello !!!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  4. Il gioco più gettonato per noi era "campana" che non so se è quello che tu chiami mondo. Si disegnavano le caselle con il gesso sull'asfalto, poi si lanciava il sassolino e si andava a prenderlo saltando, senza pestare le righe ecc... Tempi meravigliosi...poi l'elastico, nascondino....sono giochi che io cerco di insegnare ai miei bambini anche oggi con il sopravvento delle carte dei Pokemon e dei videogiochi, ma accade che gli amici poi li prendano in giro perchè li ritengono giochi vecchi...è dura, ma non mollo, e i giochi sono la parte più facile nella vita di una madre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mondo e campana sono la stessa cosa.

      Elimina
  5. Grazie per averci ricordato quei bei tempi,che bei giochi,quanti pomeriggi passati a giocare con l'elastico,a campana,nascondino,i 4 cantoni,io ero un maschiaccio mi piaceva giocare a biglie con i maschi,e palla prigioniera?Basta mi commuovo,oggigiorno non esiste più niente,solo tv e videogiochi che tristezza!
    Bacioni,Letizia.

    RispondiElimina
  6. io ero l unica femmina in un palazzo di nove maschi.. pensa che sfortuna!! ero sempre da sola e n mi facevano mai giocare infatti nn ho mai imparato a giocare a pallavolo... però quando sono diventata un pò più grandicella e potevo andare in bici fuori dal mio palazzo un giorno abbiamo inventato una staffetta in bicicletta intorno all altro palazzo.. siamo andati avanti tutto il pomeriggio e la sera.. quanto ci divertivamo...

    RispondiElimina
  7. Giocavo a tutti i giochi da te scritti, tranne l'elastico e mondo che non conosco.
    Il mio preferito era la pallavolo,a seguire, campana e nascondino le sere d'estate. Ovviamente anche andare in bicicletta.
    In pià suonavano i campanelli perp oi scappare.
    Da mei bimbi che giocano per strada non ci sono. Che tristezza!!

    RispondiElimina
  8. Ciao, ripensare ai giochi che facevo con mia sorella nel giardino di mia nonna dico"quanti anni sono passati?".
    Si giocava a corda, a campana (l'ho riproposta in classe di mia figlia di 10 anni, disegnandola su un grande lenzuolo bianco, i bambini l'hanno decorata a piacere, con fiori, scritte,ottima idea per quando fuori piove, si sono divertiti da matti)ad elestico, grande emozione, grazie per averci fatto ricordare la nostra fanciulezza!
    Buonagiornata da Tiziana

    RispondiElimina

Grazie mille per la visità e per il commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...